Gruppo Scientifico Italiano Studi e Ricerche

Operatore del settore rifiuti

Stampa pagina | Invia messaggio

Descrizione azienda non inserita.

Condividi su:

Codici CER

Sezione riservata agli utenti iscritti su Rifiuti24.it.

Accedi / Registrati GRATIS
(per visualizzare le informazioni)

Ultimi annunci inseriti

Giornate di studio Gruppo Scientifico Italiano Studi e Ricerche, Associazione senza fini di lucro impegnata da pi๠di trent'anni nell'attività  di formazione e divulgazione tecnico-scientifica, organizza "SETTIMANA AMBIENTE", presso il Doria Grand Hotel, Viale Andrea Doria, 22 Milano.L'evento è strutturato nelle seguenti giornate di studio:Iniziativa:L'utilizzo delle risorse ambientali, la loro gestione e le conseguenze di queste attività  sulla salute umana sono problematiche di sempre maggiore attualità  che per la loro complessità  necessitano di uno studio interdisciplinare, ai fini di una sempre migliore conoscenza e di uno sviluppo sostenibile.L'evento “Settimana Ambiente 2012”, ideato, organizzato e promosso da Gruppo Scientifico Italiano Studi e Ricerche (GSISR)  è un'occasione molto importante di confronto e di interazione reciproca delle conoscenze, punto di partenza necessario per progettare e sviluppare soluzioni innovative ed efficaci.Il congresso, che si svolge presso il Doria Grand Hotel di Milano, è costituito da tre giornate (5-6-7 marzo 2012) che vedono protagoniste personalità  di spicco del mondo scientifico, provenienti da altrettanto prestigiosi Enti di importanza nazionale e internazionale, che trattano in modo approfondito argomenti di attualità Â  su diverse problematiche ambientali.In particolare la prima giornata di studio ”Rifiuti e bonifiche - Gestione, tecnologie, sicurezza” vuole fare il punto su rifiuti e bonifiche, sia dal punto di vista della gestione sia della sicurezza degli addetti. Le prime relazioni riguardano la valutazione del rischio per l'ambiente e per l'operatore professionalmente esposto nei siti contaminati e nelle discariche; segue l'illustrazione di casi significativi quali il risanamento di siti contaminati in Lombardia e i rifiuti contenenti amianto. La seconda parte della giornata è focalizzata sullo stato attuale e sulle prospettive tecnologiche del ciclo dei rifiuti: termovalorizzazione, discariche, raccolta differenziata.  Il convegno si conclude con due relazioni sulla pi๠recente evoluzione normativa del SISTRI e sul caso particolare del SISTRI in strutture sanitarie.La seconda giornata “Depurazione delle acque reflue e smaltimento dei fanghi Gestione, controlli e processi innovativi” è focalizzata sui recenti sviluppi normativi e tecnologici della depurazione delle acque reflue. La mattinata si apre con due relazioni sulla gestione del servizio idrico integrato e sulle Autorità  Ambito Territoriale Ambientale (AATO); seguono tre relazioni sulle tecnologie avanzate di depurazione quali i processi a letto mobile, la rimozione dell'azoto con sistemi non convenzionali e i reattori biologici a membrana. Nella seconda parte della giornata vengono approfonditi altri aspetti sempre attuali della depurazione: il campionamento delle acque reflue e dei fanghi, il trattamento delle acque meteoriche, il trattamento dei rifiuti liquidi negli impianti di depurazione e le tecniche per il monitoraggio in continuo degli impianti. La terza giornata di studio “Acque destinate al consumo umano - Controlli, gestione e trattamenti avanzati”, riguarda le acque destinate al consumo umano, in particolare gli inquinanti emergenti e le nuove tecnologie di trattamento. Dopo un'autorevole panoramica delle nuove problematiche dei processi di potabilizzazione, le prime relazioni riguardano la minimizzazione e la rimozione di sottoprodotti di disinfezione, la valutazione dello stato delle acque di falda e il campionamento; segue un intervento sugli inquinanti emergenti chimici e sui sistemi di rimozione, e una relazione sulla rimozione dell'arsenico. Nella seconda parte della giornata, si focalizzerà  l'attenzione sulle nuove esperienze con tecnologie avanzate di trattamento: upgrading delle filiere di potabilizzazione, riduzione delle perdite negli acquedotti, apparecchi per il trattamento dell'acqua potabile, le case dell'acqua e le caraffe filtranti.Ulteriori informazioni relative a questa ed altri eventi sono disponibili sul nostro sito www.gsisr.org 

   Leggi tutto   

Ultimi corsi inseriti

ADDITIVI ALIMENTARI: quadro normativo e sicurezza per la salute Secondo le norme vigenti, per additivo alimentare si intende “qualsiasi sostanza, normalmente non consumata come alimento in quanto tale e non utilizzata come ingrediente tipico degli alimenti, indipendentemente dal fatto di avere un valore nutritivo, aggiunta intenzionalmente ai prodotti alimentari per un fine tecnologico nelle fasi di produzione, di trasformazione, di preparazione, di trattamento, di imballaggio, di trasporto o immagazzinamento degli alimenti, che si possa ragionevolmente presumere diventi, essa stessa o i suoi derivati, un componente di tali alimenti direttamente o indirettamente” (Direttiva del Consiglio 89/107/CEE). La Giornata di Studio, che si avvale della presenza di Autorità  Istituzionali e di Esperti del settore, si concentrerà  nella mattinata sugli aspetti normativi europei e nazionali alla luce dell'uscita dei nuovi Regolamenti (UE) n. 1129/2011, 1130/2011 e 1131/2011. Il quadro normativo viene completato con una relazione sull'etichettatura e una sulle linee guida per la vigilanza sugli additivi alimentari della regione Piemonte. Nel pomeriggio ci si dedicherà  al controllo ufficiale, ad alcuni tipi di additivi innovativi, all'influenza che l'esposizione ad additivi puಠavere nell'età  evolutiva e al loro rapporto con le allergie. La giornata verrà  conclusa con un intervento che propone il punto di vista dei consumatori. L'evento è rivolto agli operatori del settore alimentare, a professionisti dell'industria alimentare, tecnici e ricercatori, docenti universitari, associazioni di categoria, stampa di settore e studenti.

   Leggi tutto   

CAMPIONAMENTO DELLE ACQUE IN DIVERSI AMBIENTI E PER USI DIFFERENTI: tecniche e criticità  Il campionamento costituisce la prima fase di ogni processo analitico che mira all'ottenimento della pi๠esatta caratterizzazione possibile di una certa matrice ambientale. Perciಠil campionamento costituisce una fase estremamente complessa e delicata che condiziona i risultati di tutte le operazioni successive, incidendo sull'incertezza totale del risultato dell'analisi. Risulta quindi necessario un continuo e proficuo aggiornamento sia tecnico che normativo sull'argomento. La giornata di studio che Gruppo Scientifico propone e che vede protagoniste personalità  di comprovata autorevolezza nel settore, si suddivide in tre fasi principali: nella prima, dopo un'introduzione al quadro normativo, viene affrontato l'aspetto del campionamento delle acque in diversi ambienti. La seconda parte è dedicata alle metodologie di campionamento dell'acqua per usi differenti, fino ad arrivare all' ai fattori critici che si incontrano nelle varie fasi del campionamento stesso.

   Leggi tutto   

IMPATTO ODORIGENO: lo stato dell'arte nelle Regioni Italiane Le emissioni odorigene in atmosfera dovute ad attività  antropiche da parte di impianti industriali, aziende e discariche stanno diventando un problema sempre pi๠attuale dovuto all'aumento della sensibilità  della popolazione. Le sostanze odorigene possono infatti limitare e condizionare fortemente l'utilizzo del territorio e il benessere psicofisico di chi vi abita; è perciಠsempre pi๠necessario un impegno concreto da parte delle Regioni nell'elaborare nuove linee guida. La Giornata di Studio, che vedrà  esponenti di spicco come autorità  istituzionali ed Enti, ha lo scopo di affrontare gli aspetti legati all'inquinamento olfattivo sia a livello legislativo che a livello tecnico scientifico. Saranno evidenziati i risultati ottenuti a livello europeo e nazionale nella regolamentazione, permettendo un confronto tra Regioni al fine di armonizzare la coesistenza delle emissioni odorose con il territorio circostante.

   Leggi tutto   

Riutilizzo delle acque e dei fanghi prodotti da impianti di depurazione Questa giornata di studi vuole fare il punto sul riutilizzo delle acque depurate e dei fanghi a partire dalle normative per poi focalizzarsi sulle scelte tecnologico-gestionali e sugli aspetti energetici. Dopo una panoramica legislativa seguono una serie di interventi sulle esperienze dei gestori, criteri di ottimizzazione, recupero energetico e casi di studio di impianti di depurazione con riutilizzo delle acque e dei fanghi, e un importante aggiornamento sui progetti di ricerca a livello europeo. La giornata si completa con il punto di vista degli enti di controllo, e con la valutazione dell'impatto ambientale ed epidemiologico. Ampio spazio è riservato alla discussione. Si ringraziano tutti i relatori per aver reso possibile questa giornata con i loro importanti contributi. L'iniziativa è rivolta alle industrie operanti nel settore, ai tecnici, ai ricercatori, ai docenti universitari, alle associazioni di categoria, alla stampa di settore e studenti.

   Leggi tutto   

  Gruppo Scientifico Italiano Studi e Ricerche

Viale Lombardia, 8
Milano (MI)


Invia un messaggio


Accetto le policy sulla privacy *