TERRE E ROCCE DA SCAVO NEL NUOVO DECRETO MINISTERIALE DEL 21 SETTEMBRE 2012 Verona (VR)

Codice corso: C51 Stampa pagina | Invia messaggio

Il Regolamento individua finalmente e, per la prima volta dettagliatamente, le caratteristiche che
devono essere possedute da quel residuo denominato “terre e rocce da scavo” per poter essere qualificato
come sottoprodotto anzichà© come rifiuto.

Condividi su:

Dove si tiene il corso

Presso:
HOTEL SUD POINT
Indirizzo:
Via E. Fermi 13/b
Comune:
Verona (VR)
Prezzo:
non specificato
Max partecipanti:
non inserito


Richiedi informazioni alla segreteria

Dettagli

Scopo del corso è quindi quello di esaminare in dettaglio le disposizioni del nuovo decreto
ministeriale, per renderlo pi๠agevolmente applicabile da parte degli operatori del settore e delle pubbliche
amministrazioni.

Informazione non inserita


REGISTRAZIONE

Nozione di rifiuto nel D.Lgs 152/2006
Le esclusioni
Terre da scavo nel D.Lgs 152/2006 dopo le modifiche del D.Lgs 205/2010
La giurisprudenza comunitaria sulle terre da scavo
Il sottoprodotto nel testo riformato del 2010
Terre e rocce da scavo nella normativa previgente

DISCUSSIONE - COFFEE BREAK

Terre e rocce da scavo nel testo riformato del D.Lgs 152/2006:
definizione e campo di applicazione
modalità autorizzatorie: il ruolo degli Enti locali
La giurisprudenza sulle terre da scavo

Legge 24 marzo 2012, n. 28: interpretazione autentica dell’art. 185 del D.Lgs 152/2006,
disposizioni in materia di matrici materiali di riporto e ulteriori disposizioni in materia di
rifiuti
I materiali di riporto
Il nuovo Decreto Ministeriale n. 161/2012 sulle rocce da scavo
Nuove definizioni
I materiali di riporto di origine antropica
Disposizioni generali
Il Piano di Utilizzo
Il deposito in attesa di utilizzo
Il documento di trasporto delle terre da scavo

DISCUSSIONE - PRANZO

La Dichiarazione di Avvenuto Utilizzo
Controlli ed ispezioni
Disposizioni Transitorie
La caratterizzazione ambientale delle terre da scavo
Le procedure di campionamento in fase di progettazione
Le procedure di campionamento in fase esecutiva e per i Controlli e le Ispezioni
La normale pratica industriale ed i trattamenti delle terre da scavo
Le procedure di caratterizzazione chimico-fisiche e l’accertamento delle qualità ambientali
Terre da scavo e rifiuti di demolizione nella giurisprudenza
Rapporto con la normativa in tema di bonifiche
Rapporto con la normativa sui rifiuti di cava ed estrazione

DISCUSSIONE E CONCLUSIONI

Prof. Avv. BERNARDINO ALBERTAZZI, Giurista Ambientale, Castelbolognese (RA); Consulente Unione
Province Emilia Romagna e ARPA Emilia Romagna; Direttore Redazione Riviste “Rifiuti Solidi” e
“Ingegneria Ambientale”, ed. CIPA; Direttore Rivista elettronica GUIDAMBIENTE, ed. Maggioli

Date del corso

Data Ora inizio Ora fine

Documenti allegati al corso

Nessuno

Chiedi informazioni a

  RAEE SRL Unip.

Tel: 0498829581
Cell: 3348240548
Fax: 049684922

Viale Dell'Industria , 23
Padova (PD)


Invia un messaggio


Accetto le policy sulla privacy *